Browsing All posts tagged under »Zizek«

I-dentificazione

febbraio 23, 2011

14

Era vero che io non avevo molta ambizione, ma ci deve essere un posto per la gente senza ambizione, voglio dire un posto migliore di quello che gli è di solito riservato. Come diavolo può un uomo essere contento di farsi svegliare alle 6:30 di mattina da una sveglia, saltar giù dal letto, vestirsi, mangiare in fretta, cacare, pisciare, lavarsi i denti e pettinarsi, e combattere contro il traffico per arrivare in un posto in cui essenzialmente fai un sacco di soldi per qualcun altro e ti chiedono pure di essere grato per averne l’opportunità?

L.eader

agosto 8, 2010

0

Lui ti guarda. Gelido. Serissimo. Imponente. Da dentro il piatto. Tu mangi quegli scotti spaghetti al burro, nel tuo appartamento di cinquantadue metri quadrati, sulla tovaglia marrone che hai ereditato dalla nonna, e che è sempre stata lì, a coprire la formica sbertucciata. Magro pasto, non hai voglia di cucinare la sera, quando torni stanco […]

E.mpatia

luglio 23, 2010

2

La buona educazione - e la sua perversa deformazione del politically correct - sono, da sempre, dei modi di mantenere, se non addirittura aumentare, la distanza tra le persone. Ingabbiare una relazione, di qualsiasi tipo, dentro i canali precostituiti del galateo, dentro le formalità di un discorso predefinito, dentro un vero e proprio ordine del discorso (che rapidamente si capovolge in un discorso dell'ordine), significa, in ultima analisi, non avere un reale interesse nei confronti dell'altro.

T.acchi

giugno 29, 2010

7

Il tacco ha avuto uno strano destino, un’evoluzione del tutto peculiare. Nato come un mezzo per figurare più alti di quanto Madre Natura avesse stabilito, la sua funzione di protesi si è persa nel tempo, tramutandosi prima in accessorio e infine in feticcio. In questa sua storia singolare esso trova la sola compagnia degli occhiali […]

D.emocrazie

dicembre 18, 2009

3

la possibilità della critica - per sua natura persecutrice, livellatrice, distruttrice - è parte integrante della libertà di espressione

C.olpe

dicembre 9, 2009

0

Il senso di colpa è oggi il prodotto con il più alto volume di scambio sul mercato del capitalismo contemporaneo.

A.peritivo

dicembre 1, 2009

3

L'idea stessa di aperitivo è quanto di meglio possa simboleggiare non solo la mia generazione, quella tra i trenta e i quaranta circa, ma anche i tempi che corrono.