S.critture

Posted on 15 settembre 2010

1


Molte novità in questa fine d’estate sul fronte delle scritture. Se siete tra quelli che leggono il mio abecedario, forse vi potrebbero interessare. Le espongo qui di seguito in ordine sparso.

1)

Ho iniziato una felicissima collaborazione con la rivista Finzioni, per la quale faccio due cose: aggiorno, insieme ad altre tre persone, la sezione di “Attualità e Approfondimento” – le News, in pratica – e compilo una rubrica da me ideata che ha per titolo “BibliograFFi” e che per il momento ha una cadenza tri-settimanale. Cosa sono i bibliograFFi lo spiego qui:

Le avete mai lette le quarte di copertina? Marchette, specchietti per le allodole. E le recensioni sui quotidiani? Illeggibili, soprattutto quando sono marchette. I bibliograFFi no. Perché? Perché i bibliograFFi sono brevi consigli di lettura – irrispettosi, sputati, menefreghisti – che solleticano le più impudiche curiosità, che stimolano alla lettura dei libri come un tonico che stimola la circolazione, che come le cinque dita di una mano stridono sull’epidermide. I libri graFFiati saranno uniti al palmo di un’idea comune, di un tema intrecciato, di un percorso di scrittura o al nome di un autore. Nulla di ovviò né di scontato, nessuna moda e marchette per alcuno: solo dei gran libri. C’è da fidarsi.

Finzioni è una gran bella rivista, lontana dai linguaggi inaccessibili di altre testate, ma che, al contrario usa l’ironia per costruire un approccio “leggero” a contenuti “pesanti”. Per me, che sono un pesantone, una gran bella sfida!

2)

Una mia storiella apparirà questo venerdì 17 settembre nell’ebook gratuito curato dalla band di Barabba, intitolato Cronache di una sorte annunciata. Il libro, sul tema della sfortuna, verrà presentato in anteprima al Festival di Filosofia di Modena, Carpi e Sassuolo e letto in pubblico. Qui gli appuntamenti. Un grazie al Many per lo sbattimento!

3)

Il blog della catena di hotel Best Western mi ha chiesto di mandargli dei guest post sul tema del viaggio; ci siamo accordati per sei pezzi su altrettante categorie: cultura, cinema, cibo, style, sport e musica. Lo staff del blog mi ha anche offerto un soggiorno per due persone in uno dei loro hotel in Italia, posto che la somma delle visualizzazioni dei miei post superi il numero di 1000 entro la fine di ottobre.

Io ho deciso di scrivere sul Messico, che è un po’ la mia seconda patria. Sono post brevi, allettanti, informativi, spero possano interessare. E spero che chi stia leggendo queste righe vada poi subito su Whatyoulove e clicchi più di una volta sul primo dei sei post: ¡Que viva México! Appena saranno online gli altri cinque, non mancherò d’informarvi! Nel frattempo, vi ringrazio!

_________

Altre cose bollono in pentola. Appena saranno cotte, ve le faccio assaggiare…

Annunci
Posted in: eFFe